Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2017

IL CALCOLO CONTRIBUTIVO DELLA PENSIONE E IL “POLLO” DI TRILUSSA

   Cari lettori, vi ringrazio perché siete stati in tanti a leggere il mio editoriale di presentazione del blog “fakeinps”, in cui vi anticipai che avrei trattato un argomento centrale della vita previdenziale dei lavoratori, perché tocca direttamente la loro tasca: Come viene calcolata la pensione, che diventa l’unico sostentamento per sé e la sua famiglia, per gli anni residui di vita.     In premessa, i due sistemi di calcolo dei trattamenti pensionistici si caratterizzano per il seguente aspetto:     - Il Metodo retributivo (L.153/1969) si basa sulla media delle ultime retribuzioni percepite dai lavoratori.     - Il Metodo contributivo (L.335/1995), attualmente in vigore, s’impernia, anziché sul salario, su tutti i contributi (montante) pagati mensilmente dai lavoratori dipendenti, pari al 33% della retribuzione lorda (di cui i due terzi a carico dei datori di lavoro) che complessivamente rappresenta il loro salario differito.     A tal proposito, sono sorte tante fake

Il perché di questo Blog

   Mi presento: sono Lucio Casalino, ex dirigente Inps, dove ho svolto anche la funzione di Direttore di Sede, professore   a contratto presso l’Università Federico II di Napoli in cui ho insegnato Previdenza Sociale nell’ambito della Cattedra di Diritto del Lavoro, Consigliere nazionale della Cisal.    Questa iniziativa editoriale nasce dall’esigenza di fare chiarezza nell’universo pensionistico, intorno al quale sono germogliate tantissime fake news/post verità, soprattutto da parte   della Politica e degli Addetti ai lavori, che hanno causato, da una parte, un diffuso pessimismo sul futuro previdenziale tra i giovani e un forte scoramento senza prospettive certe, tra coloro che si approssimano al pensionamento, dall’altra, una sorta di alibi delle Istituzioni (anche europee) per drenare risorse inasprendo sempre di più, come un nodo scorsoio, le condizioni per il diritto alla pensione in Italia.    Fare chiarezza significa: Spiegare con parole comprensibili anch